News

Osborne Clarke nell'acquisizione di Valedo da parte di IPE


Written on 18 September 2019

IPE (Investimenti in Private Equity), holding di partecipazioni facente riferimento alla famiglia di Gianfilippo Cuneo, unitamente ad altri investitori, ha acquisito, mediante un’operazione di leveraged buy out, il controllo della società Valedo, società leader nel settore del barter pubblicitario per la distribuzione di prodotti farmaceutici Otc con un fatturato pari a circa 100 milioni di euro. Osborne Clarke con il partner Giuliano Lanzavecchia ha assistito il venditore Carlo Santoro .

L’acquirente è stato assistito dallo studio legale Pavia e Ansaldo per tutti gli aspetti corporate m&a, e da Orrick, per tutti gli aspetti relativi al financing dell’operazione.
Per la strutturazione del debito l’acquirente è stato affiancato da PWC Debt Advisory con un team coordinato dal partner Alessandro Azzolini e composto da Maria Antonella Lenza e Davide Scroccaro.

L’operazione è stata finanziata da Banco BPM (che ha agito quale banca agente), Deutsche Bank, UBI Banca e Credit Agricole Italia assistite da Simmons & Simmons.

All’esito dell’operazione, il fondatore di Valedo Carlo Santoro mantiene una consistente partecipazione di minoranza e continua a ricoprire la carica di presidente e amministratore delegato della società. Nell’ottica di un rafforzamento manageriale, il dott. Carlo Paolo Grossi è a sua volta entrato a far parte della compagine sociale e, a partire dal mese di ottobre, assumerà la carica di amministratore delegato della società.

Connect with one of our experts