News

Osborne Clarke e BonelliErede nell'accordo fra ENGIE EPS e FCA Italy per la creazione di una joint venture sulla mobilità elettrica


Written on 29 January 2021

Osborne Clarke e BonelliErede hanno assistito rispettivamente Engie EPS e FCA Italy S.p.A. (interamente controllata da Stellantis) nella stipula degli accordi, ivi inclusi l’accordo di investimento e il patto parasociale, finalizzati all’acquisizione, da parte di FCA Italy S.p.A. del controllo congiunto su una Newco, cui ENGIE EPS ha trasferito il proprio business e-mobility. Gli accordi sono stati stipulati a seguito del memorandum d’intesa annunciato lo scorso 12 novembre.

Per Osborne Clarke i partner Antonio Fugaldi e Giuliano Lanzavecchia, coadiuvati da Chiara Carioti, associate, hanno curato gli aspetti societari e contrattuali e in particolare tutta la fase di predisposizione del patto parasociale, dell’accordo d’investimento e di tutta la documentazione contrattuale. Stefano Lava, partner, si è occupato degli aspetti giuslavorastici, mentre Enrico Fabrizi, partner, assistito da Valeria Veneziano, senior associate, ha curato quelli iniziali di Antitrust. Le questioni riguardanti la proprietà intellettuale inerenti alle licenze dei brevetti e del know how sono state gestite dal partner Federico Ferrara coadiuvato dalla senior associate Marialaura Boni.

Engie EPS ha agito mediante il proprio dipartimento legale interno coordinato dalla General Counsel Roberta Romano supportata da Francesca Sorgoni e Giorgia Carol Byrne.

BonelliErede ha assistito FCA Italy in tutte le fasi dell’operazione.

La Newco offrirà un pacchetto completo di servizi e soluzioni innovative, come infrastrutture di ricarica residenziali, aziendali e pubbliche, oltre ad abbonamenti a tariffa fissa che includono oltre all’accesso a infrastrutture di ricarica anche l’energia elettrica, nonché tecnologie di tipo Vehicle-to-Grid, con l’obiettivo di rendere l’accesso alla mobilità elettrica facile e conveniente per tutti.

Il completamento dell’operazione è previsto per i prossimi mesi, una volta soddisfatte le condizioni sospensive di autorizzazione da parte delle autorità Antitrust competenti e della Presidenza del Consiglio dei Ministri per gli aspetti golden power.